AGRIFATTORIA DIDATTICA

L'Agrifattoria Didattica ErìMarì ha il proposito di riavvicinare le giovani generazioni al mondo agricolo, alla sua storia, alle sue tradizioni, alla sua cultura, alle sue molteplici funzioni volte a migliorare la qualità della vita.
Il mondo della scuola, in maniera diffusa, riconosce all'agricoltura un ruolo importante nel processo formativo dei bambini. L'agricoltura è il laboratorio vivente dove manualità e fisicità possono esprimersi compiutamente: dove si apprende facendo.
Con la proposta di conoscere e sperimentare direttamente odori, colori, suoni e sensazioni diverse dal vissuto quotidiano può fornire un notevole contributo alla formazione di quell'impronta o sedimentazione culturale (imprinting) sempre più importante per i futuri cittadini del mondo.


Attraverso la frequentazione del mondo agricolo i giovani possono comprendere valori fondamentali per la loro vita che la quotidiana presenza e la sopravvalutazione di computers, della televisione e dei videogiochi hanno annullato; in agricoltura è vivo e quotidiano il concetto dei tempi del divenire, dell'esistenza di un tempo per seminare ed un tempo per raccogliere.
L'agricoltura insegna che non si può avere tutto e subito ma che l'attesa di eventi e di cose è l'essenza stessa della vita. L'agricoltura fa recuperare ai giovanissimi il concetto di stagionalità. Attraverso questa esperienza i bambini possono imparare, sul campo, cos'è lo sviluppo sostenibile, il rispetto per l'ambiente, i principi fondamentali di una sana e corretta alimentazione.
Infine, ma non ultimo nel processo formativo, nell'azienda agricola i bambini possono giocare e sporcarsi, correre e sudare, gridare e stancarsi.